2 Novembre  2019

S.Messa Pro Defunctis in canto gregoriano

S. Francesco - Sarzana

ore 18:00

Vide, ut quod ore cantas, corde credas, et quod corde credis, operibus comprobes.

Canone X, Concilio di Cartagine del 398

 

 

Fai in modo che ciò che canti con la bocca tu lo creda nel cuore, e ciò che credi nel cuore, tu lo testimoni nelle opere. 

-
00:00 / 00:00

La liturgia in canto gregoriano, nello spirito del Concilio Vaticano II.

"Gareggiate nello stimarvi a vicenda"    Rm 12, 10

"Non fatevi un'idea troppo alta di voi stessi" Rm 12, 16


"Un discepolo del regno dei cieli è simile ad un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche" Mt 13, 52

"Ci fu un vento impetuoso e gagliardo da spaccare i monti e spezzare le rocce davanti al Signore, ma il Signore non era nel vento. Dopo il vento ci fu un terremoto, ma il Signore non era nel terremoto. Dopo il terremoto ci fu un fuoco, ma il Signore non era nel fuoco. Dopo il fuoco ci fu un mormorio di vento leggero. Ecco, il Signore passò". 
1Re 19, 11-13

" A cosa si ridurrebbe una liturgia rivolta soltanto al Signore, senza diventare, nello stesso tempo, servizio per i fratelli, una fede che non si esprimesse nella carità?"Benedetto XVI

"La liturgia è tempo di Dio e spazio di Dio, e noi dobbiamo metterci lì nel tempo di Dio, nello spazio di Dio e non guardare
l’orologio. La liturgia è proprio entrare nel mistero di Dio, lasciarsi portare al mistero ed essere nel mistero. È la nube di Dio che ci avvolge tutti". Papa Francesco

"Non vi è che un problema, uno solo nel mondo: dare agli uomini un significato spirituale. Fare piovere su di essi qualcosa che assomigli a un canto gregoriano". 
Antoine de Saint-Exupéry

 

© 2023 by The Girls’ Choir.  Proudly created with Wix.com

  • Twitter Clean
  • White Instagram Icon
  • w-facebook
  • White YouTube Icon
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now